Global Order Book, Benetti ancora leader mondiale

di Alba D'Alberto Commenta

Benetti, con i suoi 66 progetti in costruzione si è confermato leader mondiale nel Global Order Book nella costruzione di yacht sopra i 24 metri. Aumenta la lunghezza media delle imbarcazioni per via delle modifiche del mercato ma chi le cose riesce a farle per bene si conferma ancora in vetta. 

La rivista ShowBoats Internationals che redige la classifica dei primi 20 produttori mondiali di megayacht nel mondo, poi inseriti nel Global Order Book 2015, ha premiato il gruppo Azimut Benetti e nella nota dell’azienda italiana c’è scritto:

Con 66 nuovi progetti in costruzione, e un distacco di 18 progetti dal secondo classificato si conferma così il successo dei modelli realizzati dall’azienda italiana, grazie al contributo di entrambi i marchi del Gruppo, ovvero Azimut Yachts e Benetti. Il confronto con la precedente edizione vede aumentare leggermente anche la lunghezza media degli yacht realizzati da Azimut Benetti che si attesta oggi sui 127 piedi, segnale di un nuovo orientamento del mercato.

Un ottimo spunto per tutte le aziende che operano nel settore della nautica, che cresce ma al di sotto delle attese e che potrebbe ripartire proprio dall’Italia dove però, le PMI dovranno essere in grado di adattarsi ai nuovi orientamenti del mercato, proprio come ha saputo fare Benetti. Nella stessa nota si scrive:

Il successo è stato possibile grazie al lavoro di sviluppo e miglioramento dei processi produttivi svolto negli ultimi anni, ma non solo: l’elevata affidabilità del cantiere anche in termini finanziari e la serietà con cui si impegna nelle fasi di trattative pre-contrattuali e nel rispetto dei termini, oltre che nell’elevata qualità dei suoi progetti, sono stati fattori determinanti per il raggiungimento di un risultato così positivo e certo non scontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>