È italiana la prima barca veloce totalmente elettrica

di Antonino Commenta

24-super-indiosParlare di risparmio energetico in ambito marino, in cui occorrono un centinaio di cavalli per muovere barche dislocanti di diverse tonnellate, sembra proprio un paradosso. Nonostante ciò, qualcosa comincia a muoversi in tale ambito, nel vero senso della parola, e se è vero che si deve pur partire da qualche parte, è anche vero che noi italiani siamo bravi a ingegnarci alla meglio.

Presso i Cantieri Colombo hanno intrapreso questa strada, nel bene e nel male, scelta che si riflette nel primo modello italiano veloce totalmente elettrico, parlo del 24 Super Indios. Un’imbarcazione realizzata secondo i più fini dettami dello stile italiano, utilizzando finiture vintage e teak, e la realizzazione è indubbiamente di alta qualità. Naviga poi nel più assoluto silenzio, senza fumo o emissioni nocive, e rappresenta oggi la vera alternativa alla vela, se non si vuole possedere la giusta esperienza per affrontare questa scelta.

Il 24 Super Indios utilizza un motore elettrico di elevata potenza (95 cavalli) che gli consente di navigare a circa 20 nodi di velocità. In meno di sei ore si può fare il pieno di energia utilizzando un doppio circuito di carica che permette di collegarsi a due prese di banchina. Certo, questo limiterà certamente l’utilizzo del motoscafo, ma se si pensa a brevi tratte a mare tranquillo, ad una gita tra i faraglioni con la propria ragazza, magari facendo un bagno al largo tranquilli dalle baraonde estive, potrebbe essere sufficiente.

Lo scafo è realizzato in vetroresina, mentre gli inserti sono in teak verniciato lucido. La lunghezza fuori tutto è di 7,23 m, la larghezza di 2,43 m, il pescaggio 0,38 m. Per la versione elettrica, la carena è stata realizzata appositamente, e accoglie un Piktronik Sac 60 da 70 kW (95,2 cv) oppure Sac 40 da 52 kW (70,7 cv). Il dislocamento a secco è di circa 2,2 t, la velocità raggiungibile di 20 nodi. Per finire con la scheda tecnica, la portata è limitata a persone: 8, mentre la categoria di omologazione C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>