Batterie al litio, l’innovazione accende la tua barca

di LauMar Commenta

Batteria a ioni di litio 2

Già da qualche tempo sul mercato degli accessori per la nautica da diporto, si possono trovare delle batterie agli ioni di litio in sostituzione delle vecchie al piombo ed acido o nei modelli senza manutenzione al “Gel” o “Amg” stagne.

Per concetto di funzionamento e sviluppo le batterie al litio sono del tutto simili a quelle di un comunissimo cellulare che ognuno di noi possiede, ovviamente le dimensioni e l’amperaggio sono differenti dato che quelle per barca devono avere una notevole potenza visto che sono l’anima del sistema elettrico di ogni imbarcazione.

Essendoci un solo costruttore al mondo di accumulatori per nautica, attualmente, i modelli proposti al pubblico sono da 320 e da 160 Ampère con tensione da 12 o 24 Volt; tuttavia sono convinto che a breve molte altre case produttrici metteranno in vendita accumulatori per la nautica al litio, allargando il mercato, ora monopolistico, e rendendo i prezzi accessibili ai più.

Se infatti i vantaggi delle batterie al litio sono innumerevoli essendo, a parità di amperaggio, meno pesanti , più longeve e si ricaricano sino a cinque volte più velocemente della altre, il vero handicap è dato dall’elevato costo d’acquisto che è quasi il triplo di una normale batteria al Gel.

Ovviamente una volta aperta la strada,  a questa nuova rivoluzione tecnologica, sarà difficile restare indietro e fra poco meno di un lustro, sono convinto, tutte le nuove imbarcazioni saranno dotate di batterie agli ioni litio, come è successo per i telefoni cellulari. Infatti uno dei maggiori vantaggi di questi sistemi di accumulo d’energia, sta nel peso estremamente contenuto, che risulta essere di circa un terzo rispetto a quelle oggi in commercio.

Esemplificando si può dire che se un accumulatore al litio da 250 Ah disponibili, pesa circa 50kg, una batteria classica al piombo, dello stesso ampèraggio, ne pesa 150; pertanto se  una barca necessità di 750 Ah per fare funzionare tutta la strumentazione di bordo o gli apparati elettrici, con le batterie al litio si risparmieranno ben 300 kg di peso, con vantaggi enormi in termini di spazio e bilanciamento di una barca.

Con le batterie a litio, inoltre, non si avranno più problemi di bilancio energetico e di consumo dato che a parità di peso si possono ottenere potenze di picco maggiori e tempi di ricarica minori, che renderanno quasi superflui i generatori di corrente a gasolio.

Nel futuro, con una batteria al litio, basteranno pochi pannelli solari o un potente generatore eolico per avere la stessa riversa di energia che oggi si ottiene con 3 / 4  batterie al gel ed un generatore ausiliario. In questo modo le barche, soprattutto quelle a vela, potranno arrivare ad avere un impatto ambientale pressoché pari allo zero, con vantaggi enormi anche in termini economici.

Resta da risolvere solo il problema dell’elevato costo iniziale degli accumulatori al litio, ma presto credo i prezzi saranno destinati a scendere, visto che questa tecnologia si sta diffondendo e per fortuna i brevetti non sono sempre appannaggio di pochi produttori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>