Franck Cammas, il “numero uno” alla sfida in solitario

di LauMar Commenta

L’edizione 2010 della regata in solitario della Route du Rhum, che partiràil prossimo 31 0tt0bre da Saint-Malo avra un novità in fatto di multiscafi. Infatti il comitato organizzatore ha rinunciato ad ogni limitazione regolamentare per quanto riguarda il limite dei trenta metri per i pluri scafi, aprendo così le porte a molti navigatori e skipper.

In questa edizione saranno ben nove gli skipper che si lanceranno ad oltre 30 nodi sui trimarani di oltre trenta metri. Questo certamente è un ritorno al passato secondo quando auspicato e voluto dal suo ideatore Michel Etevenon, che vedeva questa regata transatlantica come puro spirito di libertà e competizione. La nuova categoria, anche nel nome, No-Limits la dice lunga sul fatto che queste imbarcazioni possono essere molto diverse le une dalle altre,  conservando solo la regola che a condurle deve essere una sola persona.

La sfida di Franck non è tanto con gli avversari, ma soprattutto con se stesso dato che dovrà dominare un mostri di carbonio ed acciaio di 31,50 metri di lunghezza, con un albero di oltre 33 metri ed una superice velica superiore ai 680 mq. Groupama 3 è stato appositamente modificato per essere condotto anche in solitario, ma resta il fatto tutte le manovre, che normalmente vengo fatte da un equipaggio di 10 persone, in gara dovranno esser gestite dal solo skipper transalpino.

A pensarci mi vengono i brividi, ed anche se Cammas è un super professionista della vela credo che le difficoltà ed i pericolo non mancheranno.
La prova dei miei dubbi viene anche confermata dallo stesso Cammas, che in una recente intervista ha detto:

Le caratteristiche della mia barca restano le stesse del trimarano tipo per essere veloce in equipaggio, anche se con le opportune modifiche per attraversare l’Atlantico in solitudine. Per noi del team, da quando il regolamento della corsa è cambiato, è stata una decisione logica adattare Groupama 3 piuttosto che allungare Groupama 2, il trimarano di 60 piedi.

Anche se refrattario alla liberta senza limiti del regolamento Franck ritiene molto importante questa sfida in solitario e afferma:

 Sarà la mia quarta partenza per la Route du Rhum, ma ci sarà anche il gusto di una prima volta nella misura dove ci sono molte incognite. Stare al timone di Gruopama 3 è un po’ come guidare un camion alla Parigi-Dakar che è in grado di battere le autovetture.

Le altre barche rivali di Cammas saranno certamente gli altri super multiscafi, come il trimarano Oman Air di Sydney Gavignet, che misura oltre trenta metri, o  Idec di Francis Joyon leggermente più piccolo ma ugualmente veloce e competitivo.

La grande differenze tra Franck ed i suoi sfidanti è che questi ultimi utilizzano scafi appositamente realizzati per le navigazioni in solitario, mentre Groupama 3 è stato progettato per battere i record di velocità in equipaggio, una differenza certamente non da poco che renderà al regata ancora più interessante ed avvincente e della quale vi daremo conto sul nostro blog.