La Mille Miglia del Mediterraneo, si parte il 13 Marzo

di LauMar Commenta

Mille Miglia del Mediterraneo
Parte il  prossimo 13 Marzo una della più belle regate d’altura del Mediterraneo: la Mille Miglia. La prova è organizzata dalla Société Nautique de Saint-Tropez , con la sponsorizzazione del gruppo di promozione immobiliare Atipodes, la municipalità della città di Saint Tropez, il Royal Club, e sotto l’egida della FFV .

I partecipanti prenderanno il via da Saint Tropez sabato 13 Marzo in direzione delle isole Baleari, e dopo aver doppiato l’arcipelago, punteranno in direzione della Sardegna e poi verso la Corsica, passando sul versante Est, per poi ritornare a Saint Tropez entro domenica 21 Marzo, giorno limite per concludere la competizione.

Il numero delle barche ammesse è limitato a 30, sia per una questione di organizzazione che per un fattore di sicurezza, date le insidie della prova che prevede il passaggio sul Golfo del Leone e la traversata nel mare di Sardegna, che in questo periodo dell’anno possono essere spazzate da venti forti e mare molto mosso a causa delle continue perturbazioni che si abbattono nel Mediterraneo centrale.

La regata è aperta alle imbarcazioni che possiedono il certificato di stazza IRC con una TCC minimo di 1,000 ed un SSS superiore a 30. Gli scafi possono essere monotipi o da crociera in equipaggio o con solo due membri. La sorveglianza della regata e la sicurezza saranno garantite dal Mer Assistance.

Ogni concorrente dovrà imbarcare una boa di geolocalizzazione, così da poter seguire la regata in tempo reale, inoltre ogni membro dell’equipaggio dovrà possedere il brevetto di sicurezza AFPS e PSC1, mentre un membro dell’equipaggio dovrà obbligatoriamente seguire lo stage di preparazione alla regata.

Certamente sarà una regata molto interessante e bella da seguire, con delle difficoltà notevoli e che permetterà agli equipaggi di confrontarsi su di un percorso lungo e molto competitivo che potrà riservare soprese.  Dopo la Giraglia, la Roma per Due, ed il giro di Corsica, finalmente una regata lunga che può aumentare l’interesse dei media per le competizioni nel Mare Nostrum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>