Marco, la pompa per l’autoclave elettronica

di LauMar Commenta

In quasi tutte le barche sulle quali mi sono imbarcato, in questi lunghi anni di vita a bordo, ho sempre trovato problemi con le pompe di sentina e con quelle delle autoclave. A parte qualche cantiere di lignaggio superiore, che usa materiali all’altezza del proprio blasone, la maggior parte dei cantieri si limita ad installare delle pompe di scarsa qualità ed efficienza.

Molti armatori si lasciano influenzare dall’aspetto estetico della propria barca e non controllano mai quello che c’è sotto il pagliolato od il gavone, lasciando che siano i broker a decidere la funzionalità o meno degli impianti installati.

Fortunatamente nel mercato degli accessori nautici vi sono case che realizzano prodotti all’altezza con caratteristiche costruttive di livello superiore alla media e che garantiscono un elevato standard di qualità.

Ovviamente i prezzi di questa gamma di prodotti non sono certamente simili a quelli che comunemente si trovano sul mercato degli accessori, ma i vantaggi indotti, in termini di durata e funzionalità, giustificano sicuramente la maggiore spesa.

Tra questi accessori voglio segnalarvi le pompe elettroniche della Marco, azienda Bresciana con sede a Castenedolo. Questa  pompa a controllo elettronico è in grado di monitorare e verificare la pressione, la corrente ed il voltaggio del circuito elettrico.

La sua rumorosità è di gran lunga inferiore alla maggior parte degli altri modelli, grazia al sistema di controllo elettronico del motore che gli consente di girare con un regime specifico a seconda della portata d’acqua richiesta. Inoltre questa pompa è completamente da sovratensioni o cortocircuiti; in caso di avaria od anomalia rilevata il sistema consente alla pompa di arrestarsi e di ripartire automaticamente per 4 volte ogni trenta secondi.    

Il suo corpo principale è realizzati con materiali di elevata qualità che garantiscono una lunga durata anche in condizioni difficili. Nella gamma studiata per uso nautico della Marco, si possono trovare pompe per autoclave, sentina, e per circuiti di raffreddamento tutte con le identiche caratteristiche.

Il mio consiglio è quello di verificare sempre il proprio impianto idraulico e se del caso di sostituire preventivamente le pompe di sentina e quelle dell’autoclave, così da non trovarsi nelle condizioni spiacevoli proprio quando la pompa smette di funzionare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>