Lavagna, apre il porto-mercato della nautica

di LauMar Commenta

Logo

Sabato 24 ottobre si è inaugurata la prima edizione del Salone Internazionale di Lavagna, manifestazione incentrata soprattutto sulla possibilità di acquistare, provare in mare, barche nuove ed usate, di vari cantieri che hanno portato yacht a vela e motore fino a 24 metri.

Più che dell’ennesimo salone nautico si tratta di una vera e propria “mostra mercato del mare” dove gli operatori di settore, per la maggior parte liguri o nazionali, potranno proporre e far testare con mano le barche che magari i potenziali clienti hanno visto in precedenti  esposizioni o fiere.

La manifestazione nasce dalla volontà della Porto di Lavagna Spa, col patrocinio del Comune di Lavagna e del Circolo Nautico di Lavagna, di aiutare tutti gli addetti al settore, locali e nazionali, in un anno molto difficile per la nautica da diporto. Sono infatti presenti molti broker, dealer e cantieri con le loro imbarcazioni di nuova o recente produzione, ed anche con le barche utilizzate per esposizione in altre fiere, che vengono proposte con forti sconti sul listino.

Molto importante per i potenziali acquirenti o neo armatori, cosa che non accade quasi mai nei saloni nautici più blasonati, è la possibilità reale di provare in acqua le imbarcazioni al fine di capire e testare se il natante sul quale sono imbarcati fa, o meno, al caso loro .

La specificità del “Porto Mercato”, come piace definirlo ai suoi organizzatori, è  sfruttare  tutte le sinergie possibili del comparto nautico, per integrarsi e diventare complementare alle altre manifestazioni internazionali, nazionali e liguri, magari lavorando d’intesa sui contenuti mediatici della promozione e divulgazione delle varie manifestazioni.

A nostro parere chiamare la fiera di Lavagna “Internazionale” è un po’ esagerato, dato che la stragrande maggioranza dei cantieri internazionali non è presente, ma pur sempre comprensibile visto che negli auspici degli organizzatori c’è l’intento di vendere barche ad una clientela anche transnazionale.

La scelta della data 24 ottobre – 1 novembre, che  comprende due fine settimana di cui uno nello stesso mese di ottobre nel quale si svolge anche il salone di Genova, non è assolutamente causale  dato che gli espositori del levante  vogliono in modo prioritario chiudere contratti, approfondire accordi e contatti presi, con i potenziali acquirenti, durante i precedenti saloni di Cannes, Monaco e Genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>