Salone Nautico di Genova 2013, le novità della 53a edizione

di Gioia Bò Commenta

salone nautico genova 2013 novità

Un look completamente rinnovato, nuovi spazi per espositori e visitatori, aree relax e spazi ristoro dedicati alla cucina locale ed italiana in generale. La 53esima edizione del Salone Nautico di Genova riduce i costi, ma non rinuncia alla realizzazione di una kermesse in pompa magna, nel tentativo di dimostrare che il settore nautico può uscire dalla crisi anche attraverso l’allestimento di rassegne come quella ospitata dal capoluogo ligure dal 2 al 6 ottobre 2013.

Una manifestazione comunque influenzata dalla crisi del settore (il fatturato del nautico ha subito un calo di 2,49 miliardi si euro), ma non per questo meno ricca di novità rispetto alle edizioni precedenti. Vero è che è stata ridotta la durata dell’evento (si è passati da nove a cinque giorni), ma è vero anche che l’organizzazione ha ideato una kermesse particolarmente innovativa, riducendo i costi per gli espositori (tariffe ridotte fino al 40%) e favorendone quindi la partecipazione.

La novità principale del Salone Nautico di Genova 2013 sta nel layout della manifestazione, la cui progettazione è stata affidata allo studio Caliari. Ed il risultato è stato straordinario, grazie all’ideazione di un muro rosso, il Red Wall appunto, che guida il visitatore dalle biglietterie agli spazi espositivi, in una scenografia elegante ed accattivante. Per non parlare della seconda grande novità del 53esimo Salone Nautico, rappresentata dalla passerella sopraelevata per ammirare le barche fino a 16 metri.

Sono state poi create delle nuove sezione, come ad esempio quella riservata ai compratori provetti, a coloro cioè che per la prima volta acquistano una barca, o come il Power Village, dedicata ai motori marini. Non cambia invece il prezzo del biglietto per accedere alla kermesse: 15 euro (13, se si acquista in via telematica) per ammirare il meglio del settore nautico nell’anno 2013. Anton Francesco Albertoni, presidente di Ucina Confindustria Nautica è fiero del risultato ottenuto:

Questo Salone vuole essere il fiore all’occhiello del Made in Italy, come lo è sempre stata la nautica italiana.

Photo Credits: velaemotore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>