Tavola RS:X, lo show a Rio 2016 è firmato Flavia Tartaglini

di Alba D'Alberto Commenta

Rio 2016 all’insegna di Giorgio Poggi e Flavia Tartaglini che stanno onorando il tricolore nella baia della discordia. Le acque di Rio sarebbero estremamente inquinate ma questi atleti con qualsiasi vento stanno dando il massimo e la Tartaglini ottiene anche ottimi risultati.

Nella seconda giornata di vela, Rio diventa tricolore grazie a Flavia Tartaglini che rappresenta il nostro Paese nella Tavola Femminile RS:X. Ieri in condizioni di vento medio-leggero, in calo nel corso del pomeriggio, come racconta anche Nautica.it ha ottenuto ben due vittorie (e un quarto posto) nelle tre prove disputate sul campo di regata Escola Naval. Nell’arco delle sei prove previste nei primi giorni, ha ottenuto già tre successi occupando ora la prima posizione in classifica seguita però, a un solo punto di distacco, dalla francese Picon. A sei punti, in terza posizione c’è la russa Elfutina. La Tartaglini dichiara:

“Ho iniziato bene, ma prendo questi Giochi giorno per giorno e prova per prova: manca ancora parecchio alla fine, ma almeno per questa sera sono davvero felice. Ho fatto le cose giuste, le mie avversarie sono forti, quindi forse sono forte anch’io. Speriamo che questa ispirazione duri fino alla fine, velocità e allenamento ci sono, quindi devo continuare con questa attitudine. Certo, due primi di giornata ai Giochi è qualcosa di eccezionale, mi ricorderò per parecchio questa giornata”.

Questi i prossimi appuntamenti: nella terza giornata di regate per la vela olimpica, in acqua nuovamente i Singoli Laser Standard, Laser Radial e Finn (con gli azzurri Francesco Marrai, Silvia Zennaro e Giorgio Poggi) per due prove, i Catamarani per Equipaggi misti Nacra 17 (con Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri) per tre prove e i Doppi 470, sia maschili che femminili (con Elena Berta e Alice Sinno) per due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>