Wild Cat, un catamarano per la Formula 18

di Antonino Commenta

Wild Cat

Oltre alle imbarcazioni da crociera, il 49° Salone Internazionale Nautico di Genova offre interessanti spunti per il settore agonistico. Tra questi si colloca sicuramente Hobie Cat, un’azienda leader nei catamarani e in genere nelle derive da competizione, e il modello presentato tra le due novità è il Wild Cat, un veloce quanto tecnico multiscafo di 5,46 metri.

Wind Cat è stato ideato per la giovane Formula 18, classe nata nel 1995 e in continua ascesa per partecipazione dei regatisti. Al momento annovera un migliaio di imbarcazioni e offre la possibilità di una nutrita agenda di competizioni nazionali ed europee. Il peso obbligatorio minimo per partecipare è di 180 kg (equipaggio escluso), e l’imbarcazione deve essere dotato di randa steccata da 17 metri quadrati, fiocco e Gennaker per una superficie complessiva di 42,4 metri quadrati.


Con questo armo velico si possono raggiungere tranquillamente i 20 nodi nelle andature portanti, motivo per cui in tanti sono attratti dalla F-18, ma in pochi riescono a possedere il bagaglio tecnico per un buon governo in acqua, se non con una buona preparazione tecnica e dopo diverse ore di navigazione.

Le caratteristiche di Wild Cat sono interessanti, a partire dalle carene in vetroresina, con trattamento antiscivolo e dotati di uno sportelo di controllo poppiero. Questa soluzione, maggiormente diffusa, offre un buona resistenza e la giusta leggerezza dello scafo. Il timone, così come le derive, sono realizzate in carbonio rinforzato, e dello stesso materiale troviamo la canna telescopica del timone stesso. In questo modo raggiungere i 180 kg spostando il peso nei punti più opportuni è un’impresa abbastanza normale.

La disposizione degli scafi è a “prua rovesciata”, che in sostanza comporta una maggiore resistenza all’ingavonamento alle andature portanti (la tecnologia è stata ripresa nei monoscafi della Coppa America), e le derive sono sottili per spostare in basso la zavorra. In questo modo si ottiene una maggiore stabilità anche per dislocamenti ridotti come quello del Wild Cat.

Spinnaker e randa sono prodotti dalla Harken, mentre lo spinlock dalla Cunningham, ed è disponibile un albero in alluminio come optional.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>