Yacht di lusso Nauta 63 Light

di LupodiMare Commenta

Yacht lusso Nauta 63 Light

Lo yacht di lusso Nauta 63 Light racchiude nel suo nome una duplice natura, luminosità e leggerezza che si riflette nelle linee e nell’organizzazione degli spazi. Misura 63 metri di lunghezza ed è l’ultimo arrivato in casa Nauta Yachts. Il concept originale (di 80 metri di lunghezza) è stato presentato già qualche anno fa, attirando l’attenzione di armatori e cantieri, che ne hanno richiesto una versione di dimensioni più contenute.

Nauta Yachts, così, ha ripensato il progetto iniziale. Come spiega Mario Pedol, alla guida dell’azienda:

Oggi siamo in una fase molto avanzata della progettazione con disegni sia 2D che 3D. Due sono gli elementi cardine del progetto: una grande apertura verso l’esterno, per godere della vista sul mare e allo stesso tempo di un rapporto diverso e diretto tra gli ambienti interni e quelli esterni. Una possibilità ottenuta eliminando tutti gli ostacoli che limitano questo rapporto, questa occasione di vivere la natura circostante. Così gli ambienti interni sono circoscritti da grandi superfici vetrate che enfatizzano questo scambio.

Lo yacht di lusso Nauta 63 si articola su 6 ponti, e, contrariamente alla maggior parte dei megayacht di queste dimensioni, ha un rapporto vicino all’1:1 tra superfici coperte e scoperte. Il fiore all’occhiello però è la suite armatoriale posta a prua dell’upper deck.

La cabina è chiusa da una vetrata con una vista a 270 gradi, da cui si accede a una grande terrazza privata che diventa una navigation lounge. In questo modo, si perde una dello zone più scenografiche dello yach da vivere insieme agli ospiti, tuttavia, le zone conviviali sono talmente tante che nessuno ne sentirà la mancanza.

Il ponte principale accoglie il salone e la zona pranzo, e a prua le 4 cabine doppie per gli ospiti. A poppa si trova una bellissima piscina circondata da una generosa area prendisole, cui si aggiunge un living esterno. Da qui, attraverso una scala che scende sotto la piscina, si accede al beach club interno con bar, e living, che si prolunga sul mare con una piattaforma di ben 30 metri quadrati di superficie. C’è anche una zona massaggi e uno spogliatoio.

Ci sono anche 2 garage laterali che ospitano altrettanti tender, in mezzo ai quali si trova una palestra. Il ponte inferiore, oltre ai locali motori e a quelli dei servizi, ospita la cambusa, la cucina e gli alloggi dell’equipaggio. Sempre al lower deck si trovano poi zone per la raccolta e lo stivaggio dei rifiuti.

Gli ultimi due ponti, il bridge deck, con la sua terrazza di poppa e che comprende l’alloggio del comandante e i locali di navigazione, e il sundeck, sono collegati da scale. Lo yacht Nauta 63 Light è dotato di 4 stabilizzatori zero-speed. Lo scafo verrà testato in vasca navale e il prima di vederlo solcare i mari serviranno circa 2 anni per la sua realizzazione.

Via|Nauta Yachts

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>