Yacht Vintage 42 del cantiere Codecasa

di LupodiMare Commenta

Yacht lusso Vintage 42 cantieri Codecasa

Si chiama Vintage 42 e come rivela il nome ha un fascino d’altri tempi. Stiamo parlando dello yacht di lusso varato dallo storico cantiere viareggino Codecasa (nato nel 1825), e che interpreta un gusto corrente del settore luxury goods, una rivisitazione dell’antico in chiave moderna. L’imbarcazione, infatti, sfoggia un design vagamente retrò.

Il progetto porta ancora una volta la firma degli architetti Franco e Anna Maria Della Role, a cui sarà affidato anche il progetto del prossimo yacht della serie Vintage, caratterizzata dalla prua dritta e dalle linee dello scafo che riprendono gli stilemi classici.

Vintage 42 è un concentrato di eleganza e confort, dove il gusto retrò sposa l’avanguardia. Particolarmente indovinate, ad esempio sono la soluzione di collocare la zona pranzo sul ponte superiore,  che diventa una splendida terrazza sul mare circondata da una serie di vetrate apribili, e il ponte portoghese che contorna la plancia, dettagli che fanno la differenza.

Sul ponte di coperta il pozzetto è stato allestito con un divano e delle poltroncine firmate da Dolcefarniente. Sul ponte principale l’area living è particolarmente generosa, e prevede una zona bar all’ingresso, e due zone dedicate all’intrattenimento e al relax arredate con comodi divani, di cui uno è stato realizzato su misura da Poltrona Xaria.

Il colore bianco la fa da padrone, dai complementi d’arredo alla pavimentazione, scelta che ha reso gli interni estremamente luminosi.  Sempre sul ponte principale si trova la cabina dell’armatore, a cui è stata dedicata tutta la zona prodiera.

La zona ospiti è stata collocata sul ponte inferiore. Il layout prevede 2 cabine a letti matrimoniali e 2 cabine a letti gemelli.  La zona equipaggio, invece, si trova nella parte prodiera.

La motorizzazione è stata affidata a 2 motori Cat da 1650 cv ciascuno, che permettono di raggiungere una velocità massima di 17 nodi e una velocità di crociera di 11 nodi, con un’autonomia di 4mila miglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>