“Abitare la barca”, Concept Award per studenti universitari

di Antonino Commenta

abitare-la-barcaPartirà il 10 febbraio 2010 l’ottava Rassegna Internazionale – Tecnologie, Subfornitura e Design per imbarcazioni, yacht e navi, che si svolgerà a Carrara.

Un appuntamento ricco, che vedrà tra le altre cose lo svolgimento di un concorso che è ormai giunto alla quarta edizione: il Concept Award “Abitare la barca”. Si tratta di un concorso estemporaneo, riservato agli studenti della Facoltà di Disegno Industriale, Ingegneria Nautica e Architettura, che dovranno cimentarsi dal vivo nei giorni del 10 e 11 febbraio progettando un’imbarcazione che contenga determinate caratteristiche.

L’orientamento è verso imbarcazioni che contengano un aspetto ludico, che siano facili da vivere e in cui si esalti lo spirito conviviale, e che siano soprattutto attente all’ecosostenibilità.

I partecipanti dovranno consegnare i propri progetti entro le ore 13.00 del secondo giorno della rassegna, che saranno esaminati dalla commissione composta da esperti rappresentanti del mondo del design, della cultura e dell’industria, dopodiché si procederà ala premiazione.

Le caratteristiche dei progetti devono tenere conto di alcune prescrizioni, così come nella precedente edizione del Concept Award. “La barca aperta, a motore, misura massima metri 8, con particolare attenzione, nella definizione configurale e nella scelta del propulsore, al basso impatto ambientale e alla destinazione d’uso prettamente ludica: spazi, attrezzature, arredi dedicati alla pesca, al bagno di sole, allo sci d’acqua, alla condivisione di momenti conviviali. Per vivere il mare nell’arco della giornata”.

La manifestazione si ripropone di far vivere agli studenti un’esperienza fuori dalle mura universitarie, mettendo in risalto la loro creatività, l’ingegno, e il dinamismo concettuale che è richiesto poi nel mondo del lavoro. L’attenzione sull’eco-sostenibilità è un prerequisito fondamentale per fare i conti col nostro tempo.

Sul sito di Sea-Tec è possibile consultare le tavole che hanno vinto l’edizione precedente, e ammirare il livello concettuale che ha animato le matite dei progettisti, riuscendo a coniugare divertimento, stile e capacità di interpretazione in una sola manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>