America’s Cup 2013, Emirates sfida Oracle

di Gioia Bò Commenta

america's cup 2013 emirates oracle

Nulla di nuovo sotto il sole di San Francisco. Emirates ha nuovamente dato prova della propria grandezza, conquistando il settimo ed ultimo punto della Louis Vuitton Cup 2013 e guadagnando l’accesso all’America’s Cup del prossimo settembre. I kiwi non hanno avuto pietà di Luna Rossa ed anche nell’ultima regata sono letteralmente volati nelle acque della baia di San Francisco, portandosi sul 7-1 e conquistando il diritto di sfidare il gigante Oracle nella kermesse più prestigiosa della vela a livello mondiale.

All’equipaggio di Prada sono state lasciate solo le briciole, un misero punticino guadagnato per i ritiro degli avversari nella seconda regata del Round Race, quando Emirates – pur in vantaggio – ha dovuto abbandonare il campo di gara per un problema idraulico. Ma le speranze di max Sirena e compagni sono durate lo spazio di una notte ed il risveglio è stato traumatico, di fronte alla potenza ed alla velocità dei neozelandesi, che punto dopo punto sono arrivati alla conquista della Louis Vuitton Cup 2013.

Nella regata di ieri sera New Zealand è partito ancora in vantaggi, costringendo Prada ad inseguire per tutto il percorso. Alla fine i kiwi hanno concluso la gara in 33 minuti e 49 secondi, staccando i nostri di ben 3 minuti e 20 secondi. Emirates vola in finale, dunque, mentre per Luna Rossa è già il momento di pensare al futuro e di programmare le prossime sfide, come annuncia Patrizio Bertelli:

Torno torno… e si chiamerà ancora Luna Rossa. Lo skipper ancora Max Sirena, sarà il seguito di questa campagna. Siamo arrivati dove volevamo essere, protagonisti delle semifinali. Sapevamo che battere i kiwi era impossibile, siamo partiti in ritardo e non era il nostro obiettivo.

Quanto ai kiwi, ora arriva il momento della verità, la sfida con il colosso americano che detiene la Coppa America dal 2010. Non ci resta che attendere il 7 settembre per lo start dell’America’s Cup.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>