America’s Cup, Alinghi verso il ritorno

di Gioia Bò Commenta

Switzerland's Alinghi Challenege tacks infront of

A volte ritornano, recitava il titolo di un film, ed Alinghi, il team svizzero di Ernesto Bertarelli, potrebbe tornare a gareggiare nella prossima America’s Cup. L’edizione numero 34 è andata da poco in archivio ed il fatto che abbia vinto Oracle ha un po’ raffreddato gli entusiasmi degli sfidanti. Sarebbe stato meglio per tutti se la Vecchia Brocca fosse finita nella bacheca di Emirates Team News Zealand, che avrebbe riportato la gara ad una dimensione più umana e meno tecnologica.

Il team Alinghi si era detto disposto a tornare in Coppa America in caso di vittoria dei neozelandesi, ma il successo di Oracle ha frenato la voglia di competizione degli svizzeri. Ora però la situazione sembra cambiata e lo dimostra l’incontro tra Ernesto Bertarelli ed il figlio di Bob Oatley, produttore di vini ed armatore del Challenger of Record, che ha ufficialmente lanciato la sfida agli americani per la prossima America’s Cup.

L’incontro tra i due avrebbe posto le basi per un clamoroso ritorno di Alinghi in Coppa America, dopo i successi del 2003 e del 2007. Il Protocollo che regolerà la prossima America’s Cup dovrebbe arrivare tra qualche mese (all’inizio del 2014), con tanto di definizione di date, luogo e tipo di imbarcazioni da utilizzare in gara. Se le condizioni saranno favorevoli per gli svizzeri, si potrebbe assistere al ritorno in pista (o meglio, in mare) di uno dei team storici della competizione più importante della vela.

Photo Credits | Michael Bradley/Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>