Arriva l’estate dei Charter, ma qual è quello giusto?

di LauMar Commenta

Patagonia Charter
Anche se con un certo ritardo rispetto ad anni passati la stagione velica sta pian piano arrivando e molti appassionati stanno valutando l’opportunità di trascorrere qualche giorno in barca. La bellezza della vela è tutta da scoprire e con una barca a noleggio si possono fare delle piccole o grandi crociere in compagnia di amici o famigliari.

Lasciare i ritmi frenetici della vita cittadina tuffarsi in acque pulite e cristalline delle calette inesplorate accompagnati dal tepore di una leggera brezza estiva non ha paragoni in termini e modi di godersi una bella vacanza.

Oggi con una rete di agenzie di Charter che copre capillarmente ogni angolo del Mediterraneo è possibile soddisfare ogni tipo di richieste ed esigenze di noleggio o Bareboat che dir si voglia. La cosa importante è sempre rivolgersi ad agenzie serie e che possano garantire quello che promettono nei loro depliant pubblicitari.

Inoltre è sempre meglio specificare tutte le vostre richieste e necessità con una comunicazione scritta, ma soprattutto è importante prima di prendere possesso di una barca fare un check-in con chi vi consegna la barca per capire le principali funzionalità del mezzo e dove sono state riposte e stivate le dotazioni di bordo.

In molti casi infatti i noleggiatori, per poca professionalità, consegnano le barche illustrando in poco più di dieci minuti tutto quanto c’è  a bordo, così da rendere praticamente incomprensibile e sconosciuto quello che deve essere necessario sapere. Personalmente mi è capitato più volte di noleggiare una barca e dopo un lungo check-in, di scoprire che il proprietario non mi aveva detto che il mezzo marinaio era solitamente infilato nella parte interna del boma. 
 
Sembrano cose minime ma se non sapete dov’è riposta una cosa poi quando serve impazzite per scoprire il luogo del “nascondiglio”.  Pertanto anche quando siete già conoscitori del mezzo cercate sempre di farvi dire il più possibile così da non dover fare delle figure barbine in porto o durante le fasi di ancoraggio in qualche caletta, solo perchè non vi hanno detto dove avevano riposto il telecomando del  verricello dell’ancora. 

Altra cosa molto importante è il contratto di noleggio che nel nostro codice civile non è previsto e pertanto ogni agenzia usa un format personalizzato le cui clausole non sono sempre chiarie e molto legali. E’ dunque tassativo leggere ogni piccola clausola prima di firmare e, nel caso, cancellare quelle che considerate troppo vessatorie nei vostri confronti.

Fatto ciò potrete godervi un periodo di vacanza splendido e senza nessuna preoccupazione dato che la vela vi dà una carica ed un’energia che non troverete in altra tipologia di vacanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>