Cacos V premiato al Monaco Yacht Show 2013

di Gioia Bò Commenta

MONACO-YACHTING-FAIR

Il Cacos V, yacht di lusso dell’Admiral Tecnomar, ha ricevuto un importante riconoscimento nel corso del Monaco Yacht Show 2013, uno dei saloni più in vista della nuova stagione della nautica internazionale. La targa consegnata al cantiere italiano va a premiare l’eccellenza del Made in Italy, ancora una volta all’avanguardia in fatto di costruzione di mega yacht. Il Cacos V, infatti, è stato riconosciuto come lo yacht più silenzioso del mondo, grazie ad una tecnologia che riduce il rumore del 25% e le vibrazioni dell’80% rispetto agli altri giganti del mare.

Il Cacos V è stato varato lo scorso mese di maggio nei cantieri di Marina di carrara e rappresenta il primo yacht costruito dalla Admiral dopo l’acquisizione del marchio nel 2011. Si tratta di una gioiello di 40 metri, che spezza il legame con la tradizione, specie nella scelta delle linee quasi verticali, che vanno ad aumentare notevolmente gli spazi interni. Il progetto è nato dalla matita dell’architetto italiano Luca Dini, che però si è avvalso della collaborazione dello stesso The Italian Sea Group.

Il ponte principale ospita sia l’ampio salone che la zona pranzo, resa maggiormente vivibile dalle ampie finestrature, che permettono la vista del mare aperto. Sullo stesso ponte è presente la cabina dell’armatore, con tanto di studio privato, doppio bagno e suite di lusso. Sul ponte inferiore sono presenti le quattro cabine riservate agli ospiti, ciascuna delle quali impreziosita con arredi di lusso. Sempre sullo stesso livello troviamo le tre cabine riservate all’equipaggio, i cui membri possono contare su passaggi indipendenti rispetto a quelli degli ospiti.

Sul ponte superiore troviamo un altro grande salone con ampie vetrature, la cabina del comandante, una vasca idromassaggio e diversi divani per il relax degli ospiti. Relax garantito, come detto, dal silenzio della navigazione, grazie alla quasi assenza di vibrazioni ed alla riduzione del rumore.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>