Monaco Yacht Show 2013, Ferretti presenta J’Ade e Chopi Chopi

di Gioia Bò Commenta

MONACO-TOURISM-HARBOUR-FEATURE

Riflettori puntati sul Principato di Monaco, dove da domani al 28 settembre andrà in scena il Monaco Yacht Show 2013, uno dei saloni nautici più attesi dagli appassionati del mare e dagli esperti del settore. Una manifestazione che mira a raccogliere grandi consensi anche in questa edizione, con il Made in Italy sempre pronto a fare la parte del leone, grazie alle numerose novità proposte dai cantieri nostrani. In particolare Crn, marchio del Gruppo Ferretti, presenterà due anteprime mondiali, il Chopi Chopi ed il J’ade, due mega-yacht nati per stupire e provocare l’invidia di molti.

Il Chopi Chopi è uno yacht lungo ottanta metri, uno dei più grandi mai costruiti in terra italiana e di sicuro il più imponente nato dalla creatività della Crn. Cinque ponti, uno dei quali completamente riservato all’armatore, sei suite di lusso per un totale di dodici ospiti, trenta posti per l’equipaggio ed altri nove per lo staff. Uno yacht di lusso che si adatta a tutte le esigenze, con interni confortevoli (il design è del’architetto Laura Sessa) ed ampie finestrature, che assicurano grande luminosità.

Più piccolo ma non meno lussuoso e confortevole è il J’ade, un sessanta metri nato dalla matita dello Studio Zuccon Internationsal Project. Quattro comode cabine per un totale di otto ospiti, una suite riservata all’armatore e munita di terrazzino privato. Il relax è garantito dalla possibilità di godere del sole su una spiaggia a pelo d’acqua, ricavata dal portellone di poppa. Quattro ponti di gran lusso, che garantiscono una navigazione comoda in tutte le situazioni climatiche.

L’obiettivo di Crn – e del Gruppo Ferretti in generale – è quello di rilanciare il mercato della nautica e di aprirsi verso nuovi mondi, specie in Asia ed America. Il Monaco Yacht Show 2013 è dunque l’occasione per mostrare il meglio del Made in Italy, attraverso la presentazione di Chopi Chopi e di J’ade, ma anche di altri progetti in cantiere.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>