Dolphin 74 Cruiser, la nuova ammiraglia di Mochi Craft

di LupodiMare 2

Mochi Craft presenta la nuova ammiraglia della gamma planante, Dolphin 74 Cruiser, un’imbarcazione funzionale e dalle prestazioni nautiche eccezionali.

Il cantiere forlivese Mochi Craft si è sempre ispirato allo stile lobster, che ci porta indietro nel tempo alle classiche imbarcazioni del Maine usate per la pesca delle aragoste, ma rivisitando il genere all’italiana con interni tipicamente marini.

Il nuovo Dolphin 74 è nato dalla matita di Brunello Acampora di Studio Victory Design, in collaborazione con Norberto Ferretti e AYT,  il centro di ricerca e progettazione navale del Gruppo Ferretti e si distingue dal precedente modello per il flying bridge che si allunga verso poppa sino a coprire l’intero pozzetto. La superficie del fly misura, infatti, ben 30 metri quadri ed è dotata di una comoda e compatta retroplancia.

l’altra novità riguarda il layout interno sicuramente più moderno a tutto vantaggio della vivibilità, caratterizzato da una divisione funzionale degli ambienti interni. Il main deck, infatti, è suddiviso in due aree: pranzo e conversazione, mentre le aree private sono separate dalla zona marinai, che si trova tra la cucina collocata sul ponte di coperta e gli alloggi a cui si accede direttamente da essa attraverso la scala di collegamento con il ponte inferiore. Questo settore, inoltre, comunica con la sala macchina, l’utility room, il garage e la plancetta poppiera.

Dolphin 74 esibisce una carena a V profonda, grazie alla quale, in combinazione con i due motori Man da 1.550 cv, raggiunge una velocità di crociera di 28 nodi. Inoltre, è possibile istallare due stabilizzatori giroscopici per ridurre il rollio fino al 50%, sia in fase di navigazione che di ormeggio. Infine, i sistemi di controllo sono particolarmente efficienti, permettono, infatti, di individuare eventuali guasti a bordo, evitando il rischio di black out totali.

Negli interni spadroneggia il teak massello, con tonalità calde che virano al dorato. Un occhio di riguardo è stato dedicato alla suite armatoriale, che misura ben 21 metri quadri, posta a tutto baglio e a centro barca per garantire il massimo confort. Le altre cabine ospiti sono dotate di bagno en-suite. La vip cabin dispone di un letto matrimoniale collocato a prua, la cabina doppia con letti paralleli a dritta e l’ultima cabina con letto alla francese e un ampio bagno a cui si può accedere anche dal corridoio.

Dolphin 74 Cruiser è un’imbarcazione dal profilo elegante ed estremamente funzionale, con una grande vivibilità sia sopra che sottocoperta.

Commenti (2)

  1. Bell’articolo, molto tecnico.
    Purtroppo non tutti possono comprenderne il linguaggio. Credo che sarebbe utile se ogni tecnicismo fosse linkato ad un glossario, per poter far appassionare a questo settore anche i neofiti.
    Grazie.

    1. Ciao Gianluca,

      grazie per il commento, a breve troverai un glossario con i termini marinareschi che ti potrà essere utile, spero!… un saluto e continua a seguirci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>