Hunter 39, il “cacciatore” di oceani

di LauMar Commenta

Hunter 39

Il cantiere americano è noto soprattutto per le doti di solidità delle sue imbarcazioni ed anche l’Hunter 39 non fa eccezione. Una barca facile da governare, anche in solitario, molto robusta e con una linea di carena non troppo spinta che garantisce navigazioni in tutta tranquillità.

L’ultimo modello del cantiere a stelle e strisce denota subito la sua tipica impostazione da crocerista puro, con ampi spazi e confort sia in pozzetto che sottocoperta.

Lo sviluppo della coperta, con tuga alta e molto squadrata, permette una distribuzione razionale degli spazi con tutte le manovre rinviate in prossimità della zona del timoniere, così da lasciare libero il pozzetto ai passeggeri non coinvolti nelle manovre.

Caratteristica di tutti gli Hunter è il trasto della randa posto al di sopra di un roll bar in acciaio che funge anche da bimini top per riparare dal sole il timoniere. Oltre al roll bar è presente, di serie, una capottina para spruzzi che permette di avere un grande confort in navigazione quando le condizioni meteo diventano proibitive.

Sottocoperta si trovano solo due cabine così da sfruttare tutto lo spazio restante per lo stivaggio sia degli effetti personali sia della cambusa, in previsione di lunghe navigazioni d’altura. La cucina ad L sulla murata di sinistra è dotata di ogni confort con tanto di frigo verticale e piano cottura con quattro fuochi.

In navigazione la barca si comporta bene in ogni andatura, anche se le accelerazioni non sono così entusiasmanti, visto il dislocamento di quasi nove tonnellate. Il notevole dislocamento permette di avere un pescaggio ridotto garantendo comunque una buona resistenza allo sbandamento nelle andature di bolina.

In sostanza una barca robusta, pratica, facile da condurre e sufficientemente veloce da consentire lunghe crociere con la famiglia o con gli amici. Altra nota positiva è il prezzo, che grazie al cambio favorevole tra euro e dollaro si aggira sui 150.000 euro IVA compresa. Non male per chi vuole una barca per iniziare a cimentarsi in alto mare o per provare a girare tutto il Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>