Mettersi in cappa

di Martina Commenta

Mettersi in cappa è un’andatura della barca a vela la cui caratteristica sta nel mantenere l’imbarcazione ad una velocità minima e in una situazione stabile. Per fermare una barca a vela si è soliti metterla con la prua nell’angolo morto, ovvero quell’angolo in cui le vele non hanno portanza e fileggiano. La posizione della barca prua al vento, tuttavia, risulta essere molto instabile poiché l’imbarcazione abbatte rapidamente e non sempre si è pronti a rigovernarla. L’andatura in cappa risulta pertanto la soluzione migliore qualora l’equipaggio volesse riposarsi o aggiustare/sistemare qualcosa a bordo.

Come ci si mette in cappa? In una barca armata con randa e fiocco la cappa significa avere il fiocco a collo (ovvero tenere il fiocco cazzato sulle mure di sopravvento), la randa completamente lasca e il timone tutto all’orza. Perchè si fa così?

  • Il fiocco tenuto a collo fa abbattere la prua della barca e pertanto ha un effetto poggero
  • Quando la barca poggia la randa comincia appena a portare e la barca riceve una spinta in avanti
  • Il timone tutto all’orza fa si che la barca vada al vento e contrasta la spinta in avanti provocata dalla randa

Nonostante questa sia un’andatura stabile, rimane pur sempre un’andatura: la barca pertanto continuerà il suo movimento, sebbene più lento e tranquillo. Il movimento che assume in cappa è quello a mo’ di foglia morta: scarroccia sottovento. La zona che viene lasciata sopravvento si chiama remora, la quale riduce il rollio della barca poiché il passaggio della barca “spiana” le onde.

Dato che la barca in cappa continua il suo movimento scarrocciando sottovento, prima di assumere questa posizione, bisogna assicurarsi di avere abbastanza acqua sottovento.

Ci si può mettere in cappa sia dall’andatura di bolina che da quella in poppa. Per quanto riguarda la bolina, basta fare una virata in prua senza far passare il fiocco sulle nuove mure sottovento e, mentre la barca comincia ad abbattere, il timoniere lasca randa e porta il timone tutto all’orza. Per quanto riguarda l’andatura in poppa, basta orzare gradualmente mentre il prodiere cazza il fiocco come per l’andatura di bolina.

 

Articoli correlati

 

Le andature: fare avanzare la barca a vela 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>