Motoryacht 2009, nautica, storia e cultura

di MGarrini Commenta

Un appuntamento da segnare in agenda per gli appassionati di cultura e nautica, il Motoryacht 2009, organizzato da Assonautica, che si terrà dall’ 11 al 13 settembre nella splendida cornice di Imperia.
Nel weekend del Motoryacht si avrà la possibilità di visitare maestosi gioielli del mare. Imbarcazioni meravigliose, in cui la storia ha lasciato il segno: non solo nel design e negli arredi, ma anche nella memoria degli importanti eventi storici che alcuni di questi giganti hanno ospitato.
Protagonisti dell’evento saranno gli Yacht d’epoca a motore: motoscafi e rimorchiatori da sogno con almeno 25 anni di “anzianità”.
L’ultima edizione ha visto presrenti circa una trentina di imbarcazioni, tra cui alcuni dei più famosi yacht d’epoca: il prestigioso S.S.Delphine di 78 metri, nato a Detroit (USA) nel 1921, sul quale salirono Churchill, Roosvelt e Molotov per preparare il famoso trattato di Yalta; l’Over the Rainbow del 1930, del grande artista belga Jean Michel Folon; il Meltemi del 1931 di 38 metri che tanto ha ispirato Elton John e l’ex rompighiaccio Prometej presente con l’armatrice, una  famosa stilista italiana.
Sabato 12 settembre, si terrà la Gara di Regolarità, che prevede due prove su un percorso di circa 10 miglia sul tratto Imperia Oneglia – Bordighera. La prima prova si svolgerà sul percorso da Oneglia a Lido Giunchetto (Comune di Bordighera), dove gli yacht verranno ormeggiati alla fonda o a un apposito pontile per la colazione. La seconda prova, pomeridiana, prevede lo stesso percorso in senso inverso, per il ritorno a Oneglia.
Domenica 13 settembre invece prenderà il via il Concorso di Eleganza per i Motoryacht  che hanno perfezionato l’iscrizione al raduno. La giuria valuterà l’etichetta navale dell’imbarcazione, l’estetica e l’assetto dell’imbarcazione nel corso della parata e l’abbigliamento dell’equipaggio.
Faranno da cornice alle barche ormeggiate in banchina: due mostre, una sulla storia della cucina e una sui Baglietto, allestite nell’antico e suggestivo Magazzino dell’Olio del porto di Oneglia, un villaggio commerciale e un’elegante area dedicata all’ospitalità per gli sponsor dove i partecipanti al Raduno potranno incontrarsi e rilassarsi.
I visitatori sabato potranno seguire, grazie a un servizio navetta, le barche in trasferta al Lido Giunchetto.
A rendere vive e interessanti le giornate inoltre: la possibilità di seguire le imbarcazioni in trasferta al Lido Giunchetto, l’occasione della gara di cucina Cook & Race, i cui piatti saranno mostrati e spiegati al pubblico, due mostre e ancora la Gara di Regolarità e il Concorso di Eleganza.
Motoryacht d'epoca - Prometej
Un appuntamento da segnare in agenda per gli appassionati di cultura e nautica, il Motoryacht 2009, organizzato da Assonautica, che si terrà dall’ 11 al 13 settembre nella splendida cornice di Imperia.
Nel weekend del Motoryacht si avrà la possibilità di visitare dei gioielli del mare. Imbarcazioni meravigliose, in cui la storia ha lasciato il segno: non solo nel design e negli arredi, ma anche nella memoria degli importanti eventi storici che alcuni di questi yacht d’epoca hanno ospitato.
Protagonisti dell’evento saranno gli Yacht d’epoca a motore: motoscafi e rimorchiatori da sogno con almeno 25 anni di “anzianità”.
L’ultima edizione ha visto presrenti circa una trentina di imbarcazioni, tra cui alcuni dei più famosi yacht d’epoca: il prestigioso S.S.Delphine di 78 metri, nato a Detroit (USA) nel 1921, sul quale salirono Churchill, Roosvelt e Molotov per preparare il famoso trattato di Yalta; l’Over the Rainbow del 1930, del grande artista belga Jean Michel Folon; il Meltemi del 1931 di 38 metri che tanto ha ispirato Elton John e l’ex rompighiaccio Prometej presente con l’armatrice, una  famosa stilista italiana.
Sabato 12 settembre, si terrà la Gara di Regolarità, che prevede due prove su un percorso di circa 10 miglia sul tratto Imperia Oneglia – Bordighera. La prima prova si svolgerà sul percorso da Oneglia a Lido Giunchetto (Comune di Bordighera), dove gli yacht verranno ormeggiati alla fonda o a un apposito pontile per la colazione. La seconda prova, pomeridiana, prevede lo stesso percorso in senso inverso, per il ritorno a Oneglia.
Domenica 13 settembre invece prenderà il via il Concorso di Eleganza per i Motoryacht  che hanno perfezionato l’iscrizione al raduno. La giuria valuterà l’etichetta navale dell’imbarcazione, l’estetica e l’assetto dell’imbarcazione nel corso della parata e l’abbigliamento dell’equipaggio.
Faranno da cornice alle barche ormeggiate in banchina: due mostre, una sulla storia della cucina e una sui Baglietto, allestite nell’antico e suggestivo Magazzino dell’Olio del porto di Oneglia, un villaggio commerciale e un’elegante area dedicata all’ospitalità per gli sponsor dove i partecipanti al raduno potranno incontrarsi e rilassarsi.
A rendere vive e interessanti le giornate inoltre: la possibilità di seguire le imbarcazioni in trasferta al Lido Giunchetto, l’occasione della gara di cucina Cook & Race, i cui piatti saranno mostrati e spiegati al pubblico, due mostre e ancora la Gara di Regolarità e il Concorso di Eleganza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>