Campionato Italiano Off-Shore di vela, 16^ Rimini-Tremiti-Rimini

di Ottavio 1


Il Campionato Italiano Off-Shore prevede anche la 16^ edizione della “Rimini-Tremiti-Rimini”, una regata lunga 400 miglia. La partenza è prevista per sabato 28 maggio, alle ore 16,00, momento in cui gli appassionati di nautica potranno seguire la gara, anche on-line.

L’organizzazione dell’evento è a cura del Circolo Velico Riminese ed è aperto a imbarcazioni monoscafo a vela di lunghezza superiore ai 7,5 metri. Le barche correranno divise in due categorie: open, per crociera e regata; ORC International e Club.

Per quest’ultima, infatti, è prevista una classifica speciale per chi è in possesso del Certificato di Stazza ORC. In conformità a queste nuove regole, la cosiddetta “Tremiti” entra a pieno titolo fra le principali regate d’altura Off-Shore, come la Rolex Cup, la Moby Roma x Tutti, la Palermo-Montecarlo, la 41° Parallelo.

La “Tremiti”, da 400 miglia, quest’anno viene affiancata dalla “Rimini-Ancona-Rimini” di 100 miglia. Chi volesse seguire live la regata, può sostare presso il Circolo Velico di Rimini, dove troverà una specifica postazione che seguirà la regata, in tempo reale, e individuerà anche i punti nave dei vari concorrenti.

Infatti, come già accennato, tutti gli scafi avranno a bordo un sistema di localizzazione satellitare Gps, che darà la possibilità, ai tifosi, di “spingere” gli scafi cui tengono e di seguire l’andamento delle loro prestazioni in mare. Il sistema, comunque, risponde anche e soprattutto alla volontà di aumentare la sicurezza durante la navigazione, tenendo d’occhio tutte le barche, per portare loro immediato soccorso, in caso di guasto o pericolo.

Chi non fosse presente a Rimini, può collegarsi al sito ufficiale del Circolo Velico Riminese, per rimanere sempre sulla notizia. I veterani della gara hanno dichiarato che il tracciato della regata è veramente tecnico, in virtù delle caratteristiche del Mare Adriatico: stretto e lungo, condizionato dai climi contrapposti dei Balcani e del Mediterraneo sud-orientale.

Proprio questa difficoltà inaspettata, a volte, ha condizionato i risultati scontati a favore di qualche equipaggio che, in passato, credeva di avere raggiunto la vittoria senza dar conto a venti e correnti. La vittoria, in mare, non è sempre scontata.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>