Seven Seas, lo yacht di Steven Spielberg

di Gioia Bò Commenta

seven seas steven spielberg

C’è grande attesa al porto di Genova per l’arrivo del Seven Seas, lo spettacolare yacht di proprietà di Steven Spielberg, che arriverà nella città della Lanterna per rifarsi il trucco. Difficile sapere quali lavori di ristrutturazione abbia commissionato il famoso regista, ma è importante la scelta di Genova come riferimento. I cantieri navali della città, infatti, sono stati da poco privatizzati e molti operai rischiavano di finire in cassa integrazione di qui a qualche settimana.

I lavori di ristrutturazione dovrebbero durare almeno tre mesi e – anche se non si conosce l’importo della commessa – il pericolo è scongiurato almeno per un po’. Il Seven Seas arriverà oggi a Genova, mostrandosi in tutta la sua imponenza. Stiamo parlando infatti di uno yacht lungo 86 metri, uscito qualche anno fa dai cantieri olandesi Oceanco e realizzato su progetto dello studio Nuvolari Lenard, in collaborazione con Azure Naval Architects e Wright Maritime Group.

A bordo c’è posto per 12 fortunatissimi ospiti, che possono lasciarsi coccolare in ambienti sfarzosi e sofisticati, dove il lusso regna ad ogni angolo. Non mancano tutte le chicche che rendono piacevole la navigazione e la permanenza sullo yacht, come ad esempio la piscina a sfioro, la palestra, la sala massaggi ed un centro termale. E – visto che parliamo della barca di uno dei più noti registi del mondo – non poteva mancare un vero e proprio cinema a bordo del Seven Seas, con schermo a grandezza naturale e comodissime poltrone extra-lusso.

L’armatore ha un intero ponte a sua disposizione, con suite regale, salone e jacuzzi, il tutto arricchito da una vista straordinaria sul mare aperto. Il Seven Seas è costato 200 milioni di dollari, un nonnulla, se si considera la maestosità di uno degli yacht più belli in circolazione. Ma ora è tempo di lasciare a terra gli ospiti e di rimandare al prossimo anno le crociere nel Mediterraneo, perché il Seven Seas ha bisogno di un bel lifting.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>