Sunreef 60′, il mono-catamarano

di LauMar Commenta

Il Sunreef 60 è il primo motoscafo realizzato dal noto cantiere polacco Sunreef, da anni impegnato e specializzato nella costruzione di multiscafi, sia a vela che a motore. Il progetto di questo sloop da 18 metri porta la firma di Luc Bouvet, già autore di numerosi scafi e noto, al grande pubblico, per aver disegnato barche vincenti anche in regate.

Realizzato integralmente in alluminio, lo scafo riprende la tendenza attuale di avere linee moderne con un’ottimale distribuzione dei volumi immersi e con un baglio massimo arretrato, così da garantire ed aumentare la stabilità di forma nelle andature portanti. La scelta di optare per la doppia pala del timone consente un’eccellente manovrabilità anche con angoli di sbandamento notevoli, dove la risposta del timone, sul alcune barche, lascia desiderare.

Il piano velico prevede l’adozione di un rigging con albero passante a tre ordini di crocette aquartierate , in modo da evitare l’utilizzo delle volanti e allo stesso tempo semplificare la manovre per poter governare la barca anche con equipaggio ridotto. La randa, di concezione moderna, si presenta con una forma allungata verso l’alto, in modo da evitare un genova a grande sovrapposizione. L’adozione di un gennaker di grandi dimensioni sopperisce alla mancanza del genova lungo e garantisce spunti velocistici di tutto rispetto alle andature portanti.

La coperta si presenta pulita è sgombra, con una tuga bassa e filante che si raccorda magnificamente con il piano di coperta rivestito interamente in teak “burma”. Gli oblò sono a filo del piano del calpestio in modo da non ostacolare le scotte durante le virate con forte vento. Come di rito ormai sulle barche di ultima generazione, tutte le manovre vengono rinviate in pozzetto così da facilitare la riduzione delle vele e la presa di terzaroli. I grandi paramare garantiscono all’equipaggio un’ottima abitabilità e protezione sia delle onde che dal vento.

Il layout interno prevede una suddivisione degli spazi con le classiche tre cabine interne di cui quella armatoriale a prua e due gemelle a poppa. La dinette è molto confortevole e si sviluppa attorno ad un tavolo rettangolare con divano a C. La cucina, dotata persino di un frigo a colonna, si trova sulla murata di dritta, mentre i due bagni sono una a sinistra e l’altro a prua sulla dritta.

Tutti  i materiali e le rifiniture sono di ottima fattura e pregio, segno evidente che la barca è stata pensata per una clientela di livello che desidera un barca raffinata e veloce, dal costo tutto sommato contenuto se rapportato alle concorrenti di pari categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>