Campionato Italiano Open di Vela per non vedenti, progetto Homerus

di Ottavio Commenta


Il Campionato Italiano Open di Vela per non vedenti ha aperto i battenti e le prime regate di match-race sono cominciate.

Si tratta, in particolare, del cosiddetto progetto Homerus, che mette in condizione chi è colpito da problematiche visive di cecità, o invalidanti per la vista, di mettersi in gioco nel timonare una barca a vela.

Lo scenario nel quale misurarsi durante le regate è quello del lago di Garda, splendida cornice che offre la possibilità a tutti di regatare a vela come se si fosse in mare. Infatti, la prime serie di match-race ha aperto ufficialmente il 15° Campionato Italiano Open di vela per i non vedenti, accolto dalla fanfara dei Bersaglieri di Vallio Terme e Muscoline.

L’idea è venuta in mente al velista lacustre Alessandro Gaoso, il quale ha immaginato un sistema di navigazione guidato da boe acustiche, che mettono in condizione gli skipper di guidare la propria barca ascoltandone il suono emesso. La competizione è vera, come se si fosse al Campionato Italiano monomarca Este 24, per cui l’impegno è sempre lo stesso.

L’evento si è reso così interessante che può contare sul patrocinio del Presidente della Repubblica e fa parte del progetto “Sailing Together”, in collaborazione con il gruppo “Noi e la terra” di Milano. L’evento è stato anche inserito all’interno del calendario per i festeggiamenti dei 120 anni della Società Canottieri Garda.

Forse per questo, un velista del luogo ha cominciato subito a mettere in fila tutti gli altri: il bresciano Gigi Bertanza, infatti, ha battuto la velista britannica Grennan. Lo stesso bresciano, però, che è stato anche campione del mondo nel 2010, ha dovuto cedere il passo ad un’altra britannica, Vicki Sheen, a sua volta campione del mondo nel 2011.

Per quanto riguarda le altre regate, da segnalare la vittoria dell’italiano Malerba che ha battuto l’australiana Forth; poi l’azzurro Alciati che ha battuto lo spagnolo Ugarte. La campionessa italiana in carica, Anna Gamba, è riuscita a sopravanzare la britannica Grennan. La manifestazione proseguirà le sue regate fino a sabato, gareggiando al largo di Salò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>