Soldini rompe timone, rinuncia al record di velocità

di LupodiMare Commenta

Giovanni Soldini rompe timone rinuncia record

Durante la notte scorsa Giovanni Soldini e il suo team, a bordo del Vor 70 Maserati per battere il record di velocità nelle 24 ore, ha urtato un legno con il timone, che è stato gravemente danneggiato. Il tentativo di strappare il titolo al brasiliano Torben Grael, così è sfumato.

Soldini era partito ieri mattina alle 6 GMT da Charleston (South Carolina) verso Capo Hatteras (North Carolina), con l’obiettivo di sfruttare il passaggio di un fronte freddo adatto a tentare il record di velocità nelle 24 ore. La partenza sarebbe dovuta avvenire nella notte tra il 9 e il 10 marzo.

Il velista italiano sapeva delle difficoltà meteorologiche dell’impresa: vento troppo debole e quantità d’onda. Ma a rompere le uova nel paniere è stato proprio il sopraggiungere dell’oscurità. Come racconta lo stesso Soldini:

Era notte, non si vedeva niente. Abbiamo preso un legno nel bordo di entrata del timone sopravvento. Si è creata subito dell’aria sul profilo, il timone va in cavitazione. Siamo stati costretti a rientrare a Charleston perché in queste condizioni è impossibile tentare il record. Per fortuna abbiamo un timone di scorta che ci aspetta. Poi ci rimetteremo a studiare le condinzioni meteo per individuare un’altra finestra adatta al record.

A Charleston il Vor 70 Maserati era stato completamente revisionato e messo a punto in vista del nuovo record, risolvendo anche il problema alla chiglia, che era sorto durante la tratta Cadice-San Salvador, proprio poche miglia prima di tagliare il traguardo.

Chi vuole seguire da vicino l’avventura di Giovanni Soldini può farlo quasi in diretta attraverso il suo sito personale, dove potrà trovare breaking news, video, foto spedite da bordo, e il tracking online per controllare la posizione e la velocità di Maserati in tempo reale.

Il tentativo di record, ricordiamo, sarà monitorato dal World Sailing Speed Record Council, ed è attualmente detenuto nella categoria dei monoscafi dal Vor 70 Ericsson 4, che lo ha conquistato tra il 28 e il 29 ottobre 2008, durante la prima tappa della Volvo Ocean Race, percorrendo 596,6 miglia in 24 ore, alla velocità media di 24,85 nodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>