Volvo Ocean Race 2011/2012: aggiornamenti sulla regata

di Martina 1

Il 29 ottobre è cominciata la regata a tappe attorno al mondo: la Volvo Ocean Race. I partecipanti sono sei e li ricordo qui di seguito: Groupama Sailing Team, Abu Dhabi Ocean Racing, Puma Ocean Racing powered by BERG, Camper con Emirates Team New Zealand, Team Telefonica e Team Sanya. Dopo nemmeno dieci giorni dalla data di inizio dell’evento i team incappano in una burrasca (40 nodi contrari) nel Mare di Alboran.

Due team su sei hanno subito dei danni e sono stati costretti a rientrare in porto per riparazioni immediate. Il primo ad aver perso l’albero è stato Abu Dhabi Ocean Racing; il secondo è stato il Team Sanya, con problemi allo scafo e conseguente imbarcazione di acqua.

Mike Sanderson, skipper di Sanya, racconta:

Con 35 nodi di vento, la barca e’ andata con la prua sott’acqua e abbiamo immediatamente capito che c’era qualcosa che non andava… Abbiamo subito rallentato la barca, fatto mettere a chi era in cuccetta le cinture salvagente e poi virato per dirigerci in acque piu’ ridossate. Le paratie hanno fatto il loro lavoro e le pompe di sentina hanno funzionato e con due mani di terzaroli ci siamo diretti verso costa. .. Possiamo vedere che c’e’ una frattura sul lato sinistro e vi sono pezzi di carbonio sfibrati cosi’ che non va bene. I ragazzi stanno facendo uno splendido lavoro e saremo presto di nuovo in regata per vendicarci…

Per quanto riguarda il Team di Abu Dhabi, il 6 novembre è arrivato ad Alicante un albero di rispetto. Dopo tre giorni di intenso lavoro da parte dell’equipaggio, il team è riuscito a ripartire subito dal punto in cui si erano fermati sabato 5 novembre. Attualmente la distanza che separa Abu Dhabi dal momentaneo leader della regata è di circa 800 miglia.

L’attuale leader è il Groupama Sailing Team. Attualmente si trova già ad aver superato lo stretto di Gibilterra e a navigare nel canale tra Fuerteventura (Canarie) e la costa africana.

Articoli correlati

Al via la Volvo Ocean Race 2011/2012

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>